lunedì , Ottobre 14 2019
Home / Altcoin / The Final Frontier for Global Crypto Adoption

The Final Frontier for Global Crypto Adoption

All'inizio di settembre, Cointelegraph ha riferito che la startup israeliana per la sicurezza informatica GK8 aveva raccolto $ 4 milioni per finanziare la sua soluzione di transazione di criptovaluta offline. La società ha sviluppato un portafoglio freddo con "funzionalità di portafoglio caldo" che è completamente protetto dagli hacker online perché non richiede una connessione a Internet.

Oltre a creare ulteriori livelli di sicurezza, le transazioni offline potrebbero, in teoria, consentire una completa resistenza alla censura per le criptovalute. Essere in grado di firmare, inviare, convalidare, ricevere e registrare trasferimenti di valore senza Internet potrebbe anche essere la chiave per garantire l'adozione globale della criptovaluta.

A tal fine, ci sono alcune startup che lavorano su reti mesh (comunemente chiamate meshnets). L'idea è quella di creare reti decentralizzate parallele su cui le blockchain possano davvero essere resistenti alla censura.

Raggiungere la resistenza totale alla censura

Il termine "resistenza alla censura" non appare nel libro bianco di Satoshi Nakamoto per Bitcoin (BTC). Tuttavia, è diventato uno dei morsi del suono spesso citati dai sostenitori della blockchain e della criptovaluta.

Le transazioni di criptovaluta sono, di progettazione, immuni al blocco dei pagamenti da parte di attori di terze parti. Pertanto, i trasferimenti di valore peer-to-peer (P2P) possono aver luogo su blockchain senza la necessità di un intermediario centrale come una banca o una stanza di compensazione.

Mentre le criptovalute godono di immutabilità transazionale, altre forme di censura sono ancora disponibili per le autorità in giurisdizioni diverse. Le agenzie governative non possono controllare da sole i protocolli blockchain attuali, ma possono istituire politiche come Know Your Customer (KYC), disposizioni antiriciclaggio (AML) o semplicemente bloccare l'accesso ai servizi basati su criptovalute.

La capacità di un governo di censurare crypto deriva dal fatto che la tecnologia blockchain mantiene ancora interfacce con sistemi che sono sotto controllo centralizzato. Ad esempio, gli scambi centralizzati che accettano ed elaborano depositi e prelievi legali devono disporre di conti bancari.

I governi potrebbero non essere in grado di impedire alle persone di inviare e ricevere Bitcoin, ma possono imporre scambi per conformarsi a normative come KYC e AML. Protocolli decentralizzati di condivisione di file come BitTorrent forniscono un esempio di come le autorità centralizzate possono limitare o addirittura bloccare i sistemi blockchain.

Finché le transazioni crittografiche richiedono la connettività Internet, rimane un unico punto di errore che può essere sfruttato a fini di censura. Per questo motivo, i sostenitori delle criptovalute hanno iniziato a testare i protocolli di transazione offline negli ultimi anni usando meshnets, satelliti e tecnologia radio a lungo raggio.

Fallimento di Internet

All'inizio del 2019, gli analisti di JPMorgan Chase hanno descritto Bitcoin come solo utile in un contesto distopico. A parte il dibattito sulla validità di tale caratterizzazione, Bitcoin o altre cripto blockchain sarebbero ancora utilizzabili se il pianeta subisse una serie di eventi catastrofici?

Qualsiasi danno o censura del governo dell'architettura globale di Internet potrebbe significare che le persone non vorrebbero essere in grado di inviare e ricevere liberamente criptovalute. Durante i blackout di marzo 2019 in Venezuela, i volumi delle transazioni Bitcoin hanno avuto un successo significativo. L'assenza di elettricità significava che Bitcoin – probabilmente la grazia salvifica di milioni di persone nel paese – divenne difficile da negoziare.

Correlati: Venezuelano Petro Against US Sanctions: History and Use of the Crypto

Settimane e persino mesi dopo un disastro naturale come un uragano, le reti elettriche nelle aree colpite rimangono inattive. Più di 11 mesi dopo l'uragano Maria, alcuni luoghi a Puerto Rico erano ancora privi di elettricità.

Con infrastrutture di rete centralizzate soggette a guasti e vulnerabili alla censura, il futuro dei trasferimenti elettronici di valore appare nella migliore delle ipotesi. I trasferimenti di criptovalute non sarebbero l'unico servizio interessato in una catastrofe globale, poiché i pagamenti tramite Mastercard e Visa diventerebbero praticamente impossibili anche senza accesso a Internet.

La possibilità di effettuare transazioni di criptovaluta offline crea anche un'altra strada per una più ampia valuta digitale adozione. Le aree con poca o nessuna copertura Internet possono avere accesso a canali di pagamento decentralizzati.

Commentando il potenziale impatto delle soluzioni pratiche di transazione crittografica offline, Richard Myers, un ingegnere di applicazioni decentralizzate presso Global Mesh Labs e goTenna, ha affermato che i meshnets locali possono incentivare comunicazione decentralizzata e facilitare transazioni Bitcoin efficienti. In una e-mail a Cointelegraph, Myers, la cui azienda sviluppa la tecnologia meshnet, scrisse:

“In molte parti del mondo rurale e in via di sviluppo la connettività Internet è sia costosa che intermittente. Altre soluzioni su misura per queste situazioni faciliterebbero certamente l'uso delle criptovalute nei luoghi in cui è necessario. Le transazioni di bitcoin possono essere effettuate su livelli di trasporto alternativi a bassa larghezza di banda come radio mesh e SMS. "

Invio di bitcoin su satelliti e meshnets

Esistono già alcuni progetti incentrati sulla creazione di alternative alle reti ISP centralizzate. Questi progetti stanno esaminando la diffusione di reti mesh e radio a lungo raggio come sostituti della connettività Internet.

Oltre a creare un'infrastruttura P2P parallela per transazioni crittografiche, queste reti possono anche creare canali per comunicazioni veramente decentralizzate che non sono sotto il controllo di qualsiasi governo.

La struttura non gerarchica di una rete mesh assomiglia nettamente alle prime iterazioni di Internet. Questo tipo di accordo è simile alla blockchain Bitcoin con la sua topologia di rete piatta.

Con i progressi emergenti nella tecnologia wireless, le reti mesh non devono più essere cablate. Invece, i nodi di rete comunicano direttamente tra loro se all'interno del raggio di azione. Per il trasferimento di informazioni a lungo raggio, i nodi fungono da relè per inviare flussi di dati a distanza.

Ad esempio, la società blockchain Blockstream ha già un'infrastruttura satellitare che fornisce accesso gratuito a Internet alla rete Bitcoin in cinque continenti. Con una semplice parabola satellitare, gli utenti possono eseguire un nodo completo per facilitare i pagamenti Bitcoin.

Utilizzando bridge SMS o meshnet, gli utenti possono trasmettere queste transazioni attraverso la rete, il tutto senza la necessità di connettività Internet. Startup come goTenna che abilitano la funzionalità SMS in assenza di connettività cellulare si sono integrate con i portafogli crittografici per consentire transazioni offline tramite messaggi di testo.

La custodia rimane uno dei principali punti deboli per l'industria delle criptovalute. Le soluzioni che tentano di limitare la necessità della connettività Internet richiedono ancora l'accesso online per trasmettere la transazione sulla rete. Rotem Finkelman, un responsabile delle comunicazioni di marketing presso GK8, ha discusso della necessità di soluzioni di transazione crittografica veramente offline in una e-mail a Cointelegraph:

"Il motivo per cui qualcuno persegue transazioni crittografiche" offline "è prevenire potenziali hack e rubare la chiave privata, ma la soluzione che afferma di essere "a vuoto", Bluetooth, radiofrequenza – sono tutti hackerabili dal fatto che devono essere connessi a Internet in qualche punto (anche per un millisecondo) per creare una transazione valida. In quel caso, hanno ancora vettori di attacco e se i vettori di attacco esistono ancora nella soluzione, lo scopo delle transazioni crittografiche "offline" non sta raggiungendo il suo obiettivo. "

Con miglioramenti nelle reti mesh e radio a lungo raggio tecnologia, scambio di criptovaluta e accesso a reti decentralizzate di consenso blockchain saranno possibili senza alcun uplink finale a una connessione Internet.

About CryptoNews

Check Also

Swing Trader Share Come trarre profitto da Altcoin, BTC Investing

Questa è la seconda puntata del mio diario commerciale, che include operazioni completate su altcoin …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *