domenica , Dicembre 15 2019
Home / Altcoin / I legislatori statunitensi vogliono dare alla Bilancia sicurezza, l'associazione non è d'accordo

I legislatori statunitensi vogliono dare alla Bilancia sicurezza, l'associazione non è d'accordo

Un paio di legislatori degli Stati Uniti stanno cercando di classificare le stablecoin come titoli. Con la Bilancia che sta prendendo in considerazione l'adozione di stablecoin fiat-pegged piuttosto che un singolo token supportato da un paniere di valute nazionali, il progetto di crittografia proposto potrebbe essere di fronte a un altro ostacolo normativo.

Nel frattempo, i legislatori che sponsorizzano il disegno di legge affermano che le stablecoin dovrebbero essere classificate come titoli per proteggere i consumatori statunitensi. Se approvati, i progetti di stablecoin come la Bilancia potrebbero potenzialmente rientrare nell'ambito delle rigide normative sui titoli statunitensi.

I critici della mossa osservano che tali misure servono solo a smorzare ulteriormente la posizione del paese nel panorama digitale emergente. Alcuni commentatori hanno accusato da tempo i regolatori di gelida innovazione nello spazio crittografico e blockchain degli Stati Uniti.

La Bilancia sostiene che il suo progetto di stablecoin proposto è una merce. L'associazione sta inoltre procedendo con lo sviluppo del sistema di pagamento, rilasciando recentemente aggiornamenti sullo stato della sua testnet e specificando in dettaglio il numero di transazioni effettuate finora.

Stati Uniti. i legislatori vogliono che le "stablecoin gestite" siano classificate come titoli

Come precedentemente riportato da Cointelegraph, due rappresentanti del Texas – Lance Gooden e Sylvia Garcia – hanno proposto un atto legislativo che classificherà le stablecoin come titoli. Chiamato come "Managed Stablecoins are Securities Act of 2019", il disegno di legge, che è sponsorizzato da rappresentanti di entrambe le parti del corridoio, potrebbe comportare un onere normativo ancora maggiore per i progetti di stablecoin come la Bilancia. In una dichiarazione citata da The Hill, Rep. Garcia ha osservato:

“Le stablecoin gestite, come la Bilancia proposta, sono chiaramente titoli ai sensi della legge vigente. Questa legislazione chiarisce semplicemente lo statuto per rimuovere qualsiasi ambiguità. "

Un co-sponsor del disegno di legge, Rep. Gooden, ha anche fatto eco al sentimento che il Congresso dovrebbe assumere un ruolo guida nel modellare il panorama legale per i cryptos e lo spazio digitale in generale . Secondo Gooden, "È responsabilità del Congresso chiarire il quadro normativo che si applicherà alle stablecoin, specialmente ora che le istituzioni tradizionali le offrono ai consumatori".

Sembra che le preoccupazioni in materia di protezione dei consumatori siano al centro degli sforzi del legislatore per mettere gli stablecoin nel paradigma del token di sicurezza. Tuttavia, una tale mossa aumenta l'onere normativo per le stablecoin, poiché le leggi sui titoli statunitensi contengono una serie di requisiti di rendicontazione e conformità.

Cointelegraph ha contattato l'Associazione Bilancia per commenti sulla proposta di legge. Nella sua risposta via e-mail, Dante Disparte, responsabile della politica e delle comunicazioni dell'associazione, ha osservato:

"Riteniamo che l'innovazione responsabile dei servizi finanziari e il controllo regolamentare non siano in conflitto. Il sistema di pagamento Bilancia è stato progettato da zero per fungere da infrastruttura di pagamento in grado di potenziare miliardi di persone rimaste ai margini delle reti odierne. La moneta Bilancia è semplicemente un proxy per un sistema di pagamento istantaneo che è a basso attrito e alta fiducia. "

Con Bilancia ancora da lanciare, non è chiaro esattamente quale tipo di token verrà utilizzato dal progetto. Nell'ottobre 2019, l'associazione ha suggerito che potrebbe abbandonare il suo piano originale di creazione di un singolo token supportato da un paniere di valute nazionali a favore di una stablecoin fiat-pegged.

Correlati: la Bilancia potrebbe diventare irriconoscibile by Navigating Regulatory Concerns

Il disegno di legge prima del Congresso rappresenta un altro sviluppo nella tendenza emergente delle autorità governative nei paesi occidentali che cercano di porre rigidi ostacoli normativi lungo il percorso dei progetti di stablecoin. Diverse agenzie di regolamentazione negli Stati Uniti e organizzazioni internazionali come il G-20 hanno espresso preoccupazione per le stablecoin.

Un altro potenziale ostacolo normativo per la Bilancia

Se approvato, il disegno di legge potrebbe potenzialmente servire come un altro ostacolo normativo sul percorso di il progetto Bilancia negli Stati Uniti In un'e-mail a Cointelegraph, Max Ambrose, esperto legale in criptovaluta e blockchain, ha messo in evidenza la quantità di un onere che la proposta di legge potrebbe avere sulla Bilancia:

"Richiederà alla Bilancia di seguire sostanziali requisiti normativi imposti dalla SEC che sperano di evitare del tutto. Questi requisiti normativi aumentano i costi legali e legheranno le mani della Bilancia su numerosi problemi relativi agli investimenti, richiedendo loro di operare entro limiti specifici che la SEC e i legislatori possono scavalcare. "

L'onere aggiuntivo di conformità per la Bilancia sarebbe in tale misura. che, come ha osservato Ambrose, "Il disegno di legge potrebbe impedire completamente alla Bilancia di operare negli Stati Uniti", ma la probabilità che ciò dipenda dal fatto che l'associazione scelga di seguire le normative locali. Ha aggiunto:

"L'argomentazione della Bilancia secondo cui non è una sicurezza è un'ulteriore prova delle difficoltà che dovranno affrontare se saranno soggette alle leggi e ai regolamenti sui titoli statunitensi."

Joe DiPasquale, CEO di BitBull Capital – una criptovaluta e la società blockchain hedge fund, ha fatto eco a sentimenti simili dichiarando che le stablecoin classificate come titoli negli Stati Uniti potrebbero danneggiare l'operazione della Bilancia nel paese. Scrivendo a Cointelegraph, DiPasquale dichiarò che classificare la Bilancia come sicurezza limiterebbe la flessibilità dell'operazione del progetto negli Stati Uniti

Una designazione di token di sicurezza potrebbe non essere l'unica preoccupazione per la Bilancia negli Stati Uniti: All'inizio di novembre, Kenneth Blanco, direttore della Financial Crimes Enforcement Network degli Stati Uniti, ha dichiarato che le aziende che effettuano transazioni con stablecoin devono registrarsi come società di servizi monetari.

Dalla pubblicazione del white paper del progetto, la Bilancia ha dovuto affrontare critiche da parte di diversi soggetti regolatori sia all'interno che all'esterno degli Stati Uniti. gran parte dell'obiezione iniziale al progetto sembra derivare dal coinvolgimento di Facebook nell'Associazione Bilancia, i recenti eventi sembrano puntare verso i governi che vogliono prendere una posizione ferma contro il progetto nel suo complesso.

I titoli delle stablecoin sono?

Con il disegno di legge già prima del Congresso, parte della conversazione in via di sviluppo sta girando intorno se le stablecoin sono e titoli. Negli Stati Uniti, il test Howey è lo standard per classificare gli strumenti di investimento come titoli.

Fino ad ora, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha scelto di utilizzare il test Howey anziché creare un altro standard specifico per la criptovaluta. Secondo Ambrose, il Congresso si riserva il diritto di creare un quadro giuridico per determinare se i token crittografici debbano essere visti come titoli. Come parte della sua e-mail a Cointelegraph, Ambrose ha dichiarato:

"La base legale per classificare una criptovaluta come sicurezza dipende dai legislatori (ad esempio, il Congresso) e dalle agenzie di regolamentazione (ad esempio, la Securities Exchange Commission, aka SEC), quindi se questo disegno di legge viene approvato, il Congresso sta effettivamente creando la base giuridica per la classificazione. Diventa irrilevante se la Bilancia sia o meno una garanzia ai sensi della legge attuale, perché sarebbe classificata come garanzia ai sensi della nuova legge. "

In breve, il Test Howey classifica uno strumento di investimento come garanzia se: [19659028] Coinvolge l'investimento monetario.

  • L'investimento è in un'impresa comune.
  • C'è un'aspettativa di profitto dall'investimento.
  • C'è un'aspettativa di profitto dovuta agli sforzi del promotore o di terzi.
  • Gli sponsor del disegno di legge sostengono che le stablecoin gestite costituiscono contratti di investimento e sono quindi titoli nell'ambito del paradigma del Securities Act del 1933. All'inizio di novembre 2019, l'International Organization of Securities Commission dichiarò che alcune stablecoin potrebbero essere titoli.

    Secondo lo IOSCO, alcune implementazioni di stablecoin possiedono alcune caratteristiche tipiche dei titoli. Pertanto, il regolatore internazionale dei titoli sostiene che i regolatori sarebbero corretti nel classificare alcune stablecoin come titoli.

    Tuttavia, l'Associazione Bilancia sostiene che mentre i regolatori e i legislatori devono considerare le leggi sulla protezione dei consumatori, i passi che adottano non dovrebbero inibire la crescita di lo spazio delle risorse digitali. Disparte ha osservato a Cointelegraph:

    “Riconosciamo che le stablecoin sono una tecnologia emergente e che i politici devono considerare attentamente come ciò si adatta alle loro politiche del sistema finanziario. Tuttavia, riteniamo che sia importante regolamentare le attività e non le tecnologie, consentendo lo sviluppo di un'innovazione responsabile. "

    Potrebbe essere meglio …

    Alcuni stakeholder statunitensi di cripto e blockchain hanno lamentato l'attuale stato dei regolamenti che governano lo spazio delle risorse digitali del paese. All'inizio del 2019, Jeremy Allaire, CEO di Goldman Sachs-backed Circle – una società di pagamenti crittografici – ha dichiarato che le normative crittografiche statunitensi poco chiare costringevano le aziende a spostare i loro progetti in altri paesi.

    In effetti, durante la sua recente apparizione al Congresso, Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha lanciato una nota di cautela nei confronti delle rigide normative digitali negli Stati Uniti Secondo il capo di Facebook, tali misure stanno trasferendo il controllo dell'economia digitale emergente in Cina.

    About CryptoNews

    Check Also

    6 Altcoin che attualmente mi stanno facendo evitare BTC

    Da quando ho pubblicato l'ultimo diario di trading due settimane fa, ho fatto un numero …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *