lunedì , Ottobre 14 2019
Home / Litecoin / Binance lancerà presto la piattaforma americana, aiutata da un partner poco conosciuto – Blog di BTC Ethereum Crypto Currency

Binance lancerà presto la piattaforma americana, aiutata da un partner poco conosciuto – Blog di BTC Ethereum Crypto Currency

Binance sta cercando di esplorare le normative statunitensi sulle criptovalute in collaborazione con la società BAM Trading Services poco conosciuta …

Binance dovrebbe lanciare la sua piattaforma di scambio negli Stati Uniti entro la fine dell'anno, con la stima esecutiva della società che la piattaforma verrà lanciata entro "un mese o due".

Nell'intervista, Changpeng Zhao (aka CZ), CEO di Binance, ha previsto il lancio nonostante ammettesse che molte cose sono ancora "in evoluzione" per quanto riguarda la piattaforma pianificata operazioni negli Stati Uniti

CZ hanno osservato che gli Stati Uniti hanno storicamente messo in atto "regolamenti molto chiari" in materia di tecnologia finanziaria, aggiungendo la sua aspettativa che, nonostante le attuali "incertezze nello spazio normativo", i primi utenti del settore saranno probabilmente premiati meglio. Dichiarò:

“Gli Stati Uniti sono sempre stati un mercato molto importante; a livello globale è uno dei mercati più grandi per qualsiasi attività commerciale, compresa la criptovaluta. Vogliamo essere pienamente conformi. Prima non pensavamo di avere l'esperienza per farlo, ma ora abbiamo i nostri partner, quindi vogliamo cogliere l'occasione per esplorare il mercato. ”

Binance annuncia l'imminente borsa degli Stati Uniti

Il 14 giugno 2019, Binance ha rivisto i suoi termini di servizio per impedire ai clienti individuali e aziendali con sede negli Stati Uniti di accedere alla sua piattaforma principale, Binance.com, in vigore dal 12 settembre 2019. All'epoca, il 15% del traffico di Binance proveniva da clienti residenti negli Stati Uniti, in calo dal 30% del traffico all'inizio del 2018.

Lo stesso giorno, Binance ha annunciato di aver iniziato i preparativi per lanciare uno scambio per servire i commercianti di criptovaluta negli Stati Uniti. L'annuncio ha anche rivelato una partnership con una società poco conosciuta chiamata BAM Trading Services – con la partnership destinata a vedere Binance concedere in licenza il suo motore corrispondente e le tecnologie del portafoglio a BAM per lanciare Binance US.

CZ ha indicato che le operazioni della piattaforma con sede negli Stati Uniti saranno "guidate" da BAM ", aggiungendo che illo scambio "servirà il mercato degli Stati Uniti nel pieno rispetto delle normative". Il sito Web di Binance cita "un rappresentante di BAM Trading Services", che ha dichiarato: "È un onore collaborare con Binance per lanciare l'estensione statunitense di Binance, sfruttando il suo livello- una sicurezza e tecnologia in tandem. ”

Poco si sa di BAM Trading Services

Nonostante sia stato promosso gli sforzi del più grande scambio di criptovaluta in volume per servire nel mercato statunitense, si sa molto poco su BAM. La società ha creato un account Twitter durante l'aprile 2019, lo stesso mese in cui Binance US ha avviato un account con entrambi gli account che non sembravano aver postato alcun tweet fino al giorno prima dell'annuncio della partnership – vale a dire, il 13 giugno.

L'account Twitter non fornisce collegamenti a un sito Web per l'azienda e finora ha pubblicato solo nove tweet, con l'unico altro account di social media detenuto dalla società che comprende una pagina Media con un solo post

L'annuncio della collaborazione con Binance avvenne anche un giorno dopo che il Dipartimento statunitense del Treasury's Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) aveva certificato BAM Trading Services come attività di servizi monetari in California. I rapporti hanno dimostrato che la Divisione delle corporazioni del Dipartimento di Stato del Delaware indica che BAM Trading Services è stato autorizzato per la prima volta nello stato del Delaware il 4 febbraio 2019.

L'ex dirigente di Ripple è stato nominato CEO di BAM Trading Services

Il 2 luglio, Nel 2019, BAM ha annunciato che Catherine Coley, ex capo della liquidità istituzionale XRP di Ripple, era stata nominata CEO della società. Finora, Coley è l'unico rappresentante di BAM ad essere stato identificato per nome. Coley dichiarò:

“Sono onorato di guidare BAM e portare Binance.US in Nord America. […] Questo è solo l'inizio di un lungo viaggio, e non vedo l'ora di lavorare con Binance come partner per sbloccare più potenziale per l'ecosistema blockchain qui negli Stati Uniti "

CZ ha espresso la sua eccitazione per l'appuntamento di Coley, affermando , "La nostra comunità è molto fortunata ad avere una persona appassionata, versatile e laboriosa come Coley per guidare Binance.US".

Binance sviluppa il "framework di valutazione del rischio" per potenziali elenchi statunitensi

Il 10 agosto, Binance ha annunciato che aveva sviluppato un "Digital Asset Risk Assessment Framework" per determinare quali asset crittografici saranno resi disponibili sulla nuova piattaforma. Tra i criteri specifici vi è se la quotazione di una potenziale attività inciderà sulla capacità di Binance US di conformarsi alla legge antiriciclaggio (AML) degli Stati Uniti / Contrastare il finanziamento del terrorismo (CFT) e alle leggi sui titoli. Verranno inoltre valutate le schede future sulla sicurezza delle transazioni effettuate utilizzando il protocollo e su quanto realistiche siano la tabella di marcia e le aspirazioni di un determinato progetto.

Lo scambio valuterà anche se il nucleo centrale dietro una lista futura ha una strategia chiara per risolvere un "problema reale e rendere il mondo un posto migliore", oltre a esaminare se la comunità che sostiene un progetto ha "un record di raggiungimento di compromessi e consenso" per far progredire lo sviluppo e valutare se l'interazione e la comunicazione sono significative tra le risorse community e i suoi sviluppatori principali. Infine, Binance valuterà se le dinamiche di domanda e offerta alla base di un mercato sono "ragionevolmente corrette e in grado di soddisfare gli standard qualitativi di Binance USA".

Trenta criptovalute in esame per Binance US

Delle circa 160 criptovalute elencate nella sua piattaforma principale, Binance ha annunciato che 30 asset di criptovaluta sono attualmente in fase di studio per essere quotati nella borsa statunitense, tra cui le prime otto criptovalute per capitalizzazione di mercato: Bitcoin (BTC), Ether (ETH), XRP, Bitcoin Cash (BCHABC), Litecoin (LTC), Binance Coin (BNB), Tether (USDT) ed EOS.

La metà delle potenziali inserzioni sono tra le prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato, tra cui Lumen (XLM) 11 °, ADA 13 °, LINK al 15 ° posto, DASH al 16 ° posto, NEO al 18 ° posto, ETC al 19 ° posto e MIOTA al 20 ° posto.

Altre stablecoin – come USD Coin (USDC), TrueUSD (TUSD) e Paxos Standard Token (PAX) – può anche essere elencato su Binance con sede negli Stati Uniti piattaforma.

U.S.. le normative rappresentano una sfida per le società di criptovalute

Negli Stati Uniti, le criptovalute sono regolate come materie prime anziché valute, con le valute descritte come rivendicazione di corso legale legale di valore, mentre le attività di criptovaluta non rappresentano un credito per un emittente.

In quanto tale, le transazioni commerciali in valuta digitale rientrano nella giurisdizione normativa della Commissione commerciale futures su materie prime (CFTC). Tuttavia, gli scambi devono registrare attività digitali presso la Securities and Exchange Commission (SEC) qualora si ritenga che comprendano titoli.

La vendita di criptovaluta è in genere regolata solo se l'attività di criptovaluta è considerata un titolo o se un'entità coinvolta nella transazione è un'attività di servizi monetari. La vendita di derivati ​​di criptovaluta è anche supervisionata dal CFTC.

Gli scambi di criptovalute con sede negli Stati Uniti devono inoltre rispettare le normative fiscali del Servizio delle entrate interne degli Stati Uniti oltre a AML / CFT e i requisiti di trasparenza imposti da FinCEN. Anche le società di criptovalute che cercano di operare negli Stati Uniti sono regolate dalla Federal Trade Commission.

Correlati: US Crypto Review: Top-5 States With Welcoming Regulations

Nel complesso, nove stati statunitensi hanno anche sviluppato una legislazione sulle criptovalute a livello statale – California, Nevada, Arizonah, Colorado, Texas, Wyoming, Illinois, Delaware e New York – aggiungendo ulteriormente gli obblighi normativi per gli scambi di criptovaluta che cercano di operare negli Stati Uniti

Le società di criptovaluta limitano l'accesso per i clienti con sede negli Stati Uniti

Molti leader del settore hanno citato linee guida normative statunitensi ostili come soffocanti innovazioni e guidando un numero crescente di società di criptovaluta per impedire agli utenti con sede negli Stati Uniti di accedere alle loro piattaforme.

Durante maggio 2019, Lo scambio Poloniex ha cessato di offrire servizi di trading per nove asset crittografici ai trader con sede negli Stati Uniti, citando l'incertezza normativa. A proposito di ciò, Gus Coldebella, il capo legale di Circle, dichiarò:

"Non c'è dubbio che l'attuale approccio normativo alla criptovaluta negli Stati Uniti genera incertezza e potrebbe danneggiare l'innovazione. Abbiamo sostenuto un quadro normativo chiaro e lungimirante in modo che gli Stati Uniti possano realizzare il pieno potenziale delle tecnologie crittografiche e blockchain. "

All'inizio di giugno, Bittrex ha bloccato i clienti statunitensi dal commercio di 32 attività crittografiche, con il co-fondatore e il CEO Bill Shihara descrivono l'incertezza normativa come "uno dei maggiori ostacoli all'avanzamento della tecnologia blockchain".

Circa due settimane dopo, Bancor decise di escludere completamente gli utenti statunitensi dall'accesso alla sua piattaforma.

Nonostante gli ostacoli normativi affrontati dal digitale gli scambi di valuta che cercano di operare nel paese, gli operatori con sede negli Stati Uniti rappresentano ancora una delle principali fonti di volume degli scambi di criptovaluta.

Binance attualmente comprende uno dei maggiori mercati di negoziazione in base a classifiche di volume adeguate, con scambi di circa $ 935 milioni sulla piattaforma nelle ultime 24 ore, secondo Coin360.

Binance per stringere nuove partnership per lanciare stablecoin [19659007] La ​​partnership con BAM per lanciare lo scambio di Binance negli Stati Uniti sembra come se potesse comprendere un progetto per gli sforzi della società di lanciare stablecoin regionali.

Correlati: Binance Venus punta a Outshine Bilancia e nazionale cinese Crypto?

Il 19 agosto 2019, Binance ha annunciato l'intenzione di lanciare "un progetto blockchain aperto" chiamato "Venere", descritto come un'iniziativa per "sviluppare stablecoin localizzati e risorse digitali ancorate alle valute legali. in tutto il mondo. "

La società ha sottolineato che cercherà di creare" nuove partnership "con" governi, società, tecnologie e altre società di criptovaluta "per aiutare il lancio di stablecoin rivolte sia alle economie sviluppate che a quelle emergenti. Il co-fondatore di Binance, Yi He, ha recentemente previsto che le stablecoin arriveranno a rivaleggiare con le valute legali a breve termine.

About CryptoNews

Check Also

BTC, ETH, XRP, BCH, LTC, BNB, EOS, BSV, XMR, XLM – Blog sulla valuta crittografica BTC Ethereum

Bitcoin sta conducendo una ripresa. Questa è una trappola per bull o si tradurrà in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *